IT | <alebal web Blog> | Appunti di PHP, MySql, javascript, Css, HTML, HTML5 e altro...

IT

Password su directory (Apache, htaccess, htpasswd) Per consentire l'accesso solo con password a una directory si fa cosi Si crea un file htaccess sulla directory che vuoi proteggere con password: sudo nano /url/directory/da/proteggere/.htaccess Nel file appena creato incolli questo: AuthType Basic AuthName "Restricted Files" AuthUserFile /url/directory/da/proteggere/.htpasswd Require valid-user Poi controlla di avere installato questo: sudo apt-get install apache2-utils Quindi creaiamo il file htpasswd con questo comando da terminale: sudo htpasswd -c /url/directory/da/proteggere/.htpasswd

Disabilitare sql_mode=only_full_group_by in Ubuntu 16.04 Con le nuove versioni di mysql in Ubuntu 16.04 capita di ritrovarsi questo errore: <b>Fatal error</b>: Uncaught PDOException: SQLSTATE[42000]: Syntax error or access violation: 1055 Expression #1 of SELECT list is not in GROUP BY clause and contains nonaggregated column 'tags_search.id_search' which is not functionally dependent on columns in GROUP BY clause; this is incompatible with sql_mode=only_full_group_by in E se il tuo codice è magari un pò vecchiotto, vuole usare GROUP_BY. Come se ne esce? O modifiche tutto il tuo codice o

Aggiungere regole a iptables da lista IP e renderla persistente su Ubuntu Bloccare un singolo ip Si fa cosi: sudo iptables -I INPUT -s 93.105.187.11 -j DROP (P.S. Questo è l'IP dello stronzo che mi clonava i siti) Bloccare una lista di ip Innanzitutti abbiamo bisogno della lista di IP da bloccare, la possiamo prelevare ad esempio da qui: https://www.ip2location.com/free/robot-whitelist Poi ci serve uno script che va a leggere la lista e aggiunge le regole a iptables, lo creiamo: sudo nano blockip (viene creato in root) Nel file appena creato incolliamo questo codice: for i in `cat /root/ips|grep -v

Ubuntu server ufw (Uncomplicated firewall) bloccare IP o lista di IP (via CIDR) Per bloccare un IP, si fa cosi: ufw deny from 93.105.187.11 to any; Un CIDR, praticamente una lista di IP, si fa cosi: Per prima cosa si fa un wois sull'IP da bloccare su un sito come questo http://whois.arin.net/, che riporta anche i CIDR. Poi copia la riga CIDR e incollala nel comando ufw deny ufw deny from 39.0.0.0/8 to any; Compreso / e numeretto. Bloccare lista IP (CIDR) da un file Per prima cosa scarica la lista di IP che vuoi bloccare in formato CIDR, esd esempio da qui: https://www.ip2location.com/free/robot-whitelist, e magari rinominala in

Form select con cambio pagina su onchange solo javascript Come si fa una select che quando selezioni un valore ti manda su un altra pagina? Cosi: <select name="mia select" onchange="javascript:location.replace('nuova_pagina.php?valore_select=' + this.options[this.selectedIndex].value + '');"> <option value="1">1</option> <option value="2">2</option> </select> e che ricarica la stessa pagina? Cosi: <select name="mia_select" onchange="javascript:location.replace('?valore_select=' + this.options[this.selectedIndex].value + '');"> <option value="1">1</option> <option

Rimuovere certificato (Let's Encrypt) dal server Utile ad esempio se sposti un sito su un altro server, i rinnovi dei certificati sul vecchio server si impallano perchè non trovano più il virtual host del sito rimosso, oppure quando provi a richiederlo nel nuovo server Let's Encrypt ti rompe le balle perchè c'è n'è già uno, sul tuo vecchio server... Si fa cosi: Innanzitutto controlla sul server se hai la cartella "/etc/letsencrypt/" oppure "/etc/certbot/" e cambia i link di conseguenza. Si revoca il certificato: certbot revoke --cert-path

Comandi utili per gestire un server Ubuntu Tail Mostra le ultime righe, ad esempio di un log tail /var/log/syslog Tailf Segue la crescita del log tailf /var/log/syslog (Si ferma con Ctrl+C, penso...) Less Mostra una versione leggera, ad esempio di un log less /var/log/syslog Grep Cerca, ad esempio i cronjob all'interno di un log grep CRON /var/log/syslog MySql console Accede alla console di MySql mysql -u root -p (si esce con quit)   Dove sono i log: Syslog, il

Come aggiungere un sito al mio VPS Multisito su DigitalOcean Ci siamo fatti un VPS http://www.alebalweb-blog.com/47-digitalocean-installare-un-droplet-lamp-multisito-su-ubuntu-14-04.html, adesso vogliamo aggiungerci un nuovo sito. Si comincia creando la cartella del sito sul server: sudo mkdir -p /var/www/html/nuovosito.com Poi i permessi: sudo chown -R $USER:$USER /var/www/html/nuovosito.com Adesso creaiamo un nuovo file di Virtual Host copiandone uno gia fatto, copio un sito mio gia fatto, non default, cosi ho anche tutte le impostazioni di url_rewriter, cache ecc. (i file virtualhost finiscono con .conf) sudo cp

Statistiche del server NIXSTATS Mi sono installato un paio di server su DigitalOcean con l'idea di provare a vedere cosa fa un server senza Panel (tipo CPanel, CentosWebPanel , ecc) sperando in velocità prestazioni e resistenza. Però senza un qualche Panel, non ci sono nemmeno le statistiche, è vero che linux in qualche modo con qualche riga di comando ti dice sempre come sta, ma riuscire a comprenderlo è un pò un casino. E allora NIXSTATS. https://www.nixstats.com Lo uso da poco, ma per ora sembra carino, leggero, veloce, e non sembra pesare sul server. Quando ti

Digitalocean installare un droplet LAMP multisito su Ubuntu 14.04 Perchè questa guida? Perchè ci ho bestemmiato per quasi un mese per riuscire a far funzionare tutto e sicuramente tra un paio di giorni non mi ricordo più un cazzo... Sul mio droplet io ho fatto questa lista di cose: SSH LAMP Virtual Host di Apache Aggiungere il dominio a DigitalOcean FTP phpMyadmin Database e utenti MySql php.ini Symlink mod_rewriter Scrivere file mod_deflate Certificati https, Let's Encrypt OpCache memcached Varnish Cronjobs PHP Postfix Mail Tutto inizia aprendo un droplet con Ubuntu 14.04 su